Affollamento

Paolo S. ha scritto 7 mesi fa

Buongiorno, a breve dovrò effettuare un trattamento ortodontico con l'apparecchio fisso per un affollamento a carico dei denti incisivi/canini dell'arcata mandibolare inferiore. Parlando con il mio ortodonzista mi ha spiegato che mancando spazio per l'allineamento sarà necessaria una riduzione di ciascun dente anteriore (molto probabile) o una estrazione di un canino (poco probabile). Cosa ne pensa?

Share this:

Copy and paste this code into your website.

1 Risposte
redazione ilvostrodentista.it Staff ha risposto 7 mesi fa

Nello studio che precede il trattamento di una malocclusione si programma la strategia più opportuna per risolvere l'affollamento, che rappresenta un modo in cui i denti si sistemano comunque in uno spazio ristretto. Le possibilità di recupero dello spazio di allineamento sono diverse e la scelta dipende oltre che dalla effettiva quantità di spazio occorrente, dal tipo di malocclusione e dal contesto generale scheletrico-funzionale in cui essa è inserita. Si possono distalizzare i denti posteriori o vestibolarizzare gli anteriori, si allunga cioè l'arco dentale posteriormente o anteriormente; si può espandere trasversalmente l'arcata o eliminare un po' di sostanza tra dente e dente (stripping); o estrarre alcune unità dentali, ma solo quando si è esclusa ogni possibilità di soluzione conservativa.
Le due alternative prese in considerazione dal suo ortodonzista per risolvere l'affollamento, estrazione o stripping, vanno perciò valutate, ai fini di una scelta definitiva, nell'ambito di un accurato studio del caso.
Lo stripping, in particolare, è un operazione di riduzione dello smalto interprossimale dei denti, una coronoplastica riduttiva delle loro superfici mesiali e distali, che si esegue con particolari frese, dischi, o strisce abrasive, a cui segue un'accurata levigatura delle parti interessate. Un trattamento di stripping interprossimale ben eseguito, se indicato, non comporta rischi per la salute dei denti.